“Tra Lecce e il mare c’è di mezzo il fare…”
L’amministrazione Comunale di Lecce in collaborazione con le associazioni e i raggruppamenti che già svolgono un ruolo
attivo nel processo di rinnovamento della città e che hanno sperimentato con successo il metodo del laboratorio urbano
integrato, ha elaborato la proposta di un laboratorio urbano sulle marine leccesi e la fascia costiera. L’idea consiste
nell’organizzare un processo di partecipazione e coinvolgimento degli abitanti/fruitori delle marine leccesi con l’intento
preliminare di individuare i temi emergenti delle aree, sia problematici che di valore, scaturiti dall’espressione dei bisogni,
desideri e aspettative, temi opportunamente documentati, cartografati e argomentati. Tali temi contribuiranno a tracciare le
linee guida per la definizione di azioni di riqualificazione delle medesime aree.
Nel novembre 2008 infatti, l’Amministrazione comunale di Lecce ha avviato la prima fase dei processi di partecipazione
della cittadinanza e del partenariato economico-sociale, al fine di individuare e definire gli ambiti di intervento del
Documento Programmatico della Rigenerazione Urbana ai sensi della L.R. n° 21 del 29/07/2008. Dalla consultazione
pubblica svolta anche con il coinvolgimento delle varie circoscrizioni cittadine, anche l’ambito territoriale delle marine e della
fascia costiera è risultato quale possibile ambito di intervento in ragione delle evidenti situazioni di degrado fisico-ambientale
e socio-economico in cui versa.
Il progetto “Tra Lecce e il mare c’è di mezzo il fare…”, nello specifico, ha sviluppato una web app POSEIDONIA che consente di
per generare un processo partecipativo in grado di coinvolgere e raggiungere un ampio numero di cittadini. Il sistema è stato realizzato per fornire in modo strutturato, con
attenzione agli aspetti di accessibilità e usabilità, le informazioni istituzionali e di progetto, e fornirà servizi web a supporto
della comunicazione e di tutte le fasi concernenti il processo di coinvolgimento dei cittadini. L’applicazione verrà presentata e
utilizzata nelle due iniziative previste il 9 e il 10 aprile, a Lecce e a Frigole, nell’ambito del workshop come sopra descritte. Il
sistema da quel momento funzionerà autonomamente su internet e al contempo sarà utile al fine di raccogliere ulteriori
informazioni e dati integrativi sulle marine leccesi che convergeranno nel documento finale del workshop insieme al
materiale già elaborato nel corso delle tre precedenti edizioni dello stesso.
Si ricorda che a supporto del progetto “Tra Lecce e il mare c’è di mezzo il fare…”, sono state chiamate a fornire il loro
contributo anche le 13 associazioni che hanno partecipato all’attuazione del primo stralcio del Programma di Rigenerazione
Urbana di Via Leuca a Lecce, che attivamente prenderanno parte alle due iniziative previste per il 9 e 10 aprile

WWW.RIGENERAZIONEMARINE.IT